Il Centro per il clima e lo sviluppo sostenibile dell’Africa a Roma


Ieri, 28 gennaio 2018, è stato inaugurato a Roma il Centro per il clima e lo sviluppo sostenibile dell’Africa (ACSD): un organismo formato da Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del MareFood and Agriculture Organization of the United Nations (FAO) e United Nations Development Programme – UNDP, per favorire la lotta al cambiamento climatico nei paesi africani. Il governo italiano ha istituito un fondo fiduciario in supporto al Centro e all’inaugurazione hanno partecipato il premier, Giuseppe Conte, il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa


Stiamo investendo sul Sahel, una fascia che attraversa oltre 10 paesi africani, per la salvaguardia della fascia più aggredita dalla desertificazione e dal cambiamento climatico. Stiamo preparando una progettazione significativa, ossia il rafforzamento dei settori agricoli e la promozione di uno sviluppo rurale, supportati da schemi di governance inclusiva a beneficio di agricoltori familiari. Insomma, supportiamo questo continente, per sviluppare un’agricoltura sostenibile e resiliente, che potrà combattere anche il dramma della migrazione dovuta appunto alla desertificazione elevata dei territori, e alla mancanza di cibo. Il centro faciliterà lo scambio di informazioni ed il coordinamento, azioni entrambe necessarie alla creazione di sinergie tra i vari paesi africani, e allo stesso tempo, svilupperà e potenzierà soluzioni innovative per lo sviluppo sostenibile, attuando gli obiettivi dell’Agenda 2030 e dell’accordo sul clima di Parigi, combattendo il climate change.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *