Accoglienza a rifiuti zero & Turismo sostenibile

Oggi ho partecipato al convegno “Accoglienza a rifiuti zero & Turismo sostenibile”, organizzato dai colleghi Senatori Sergio Puglia e Luisa Angrisani, in collaborazione con l’associazione Impatto ecosostenibile.

Il turismo deve essere visto come un generatore di cultura e coesione. Per fare ciò bisogna fare rete e partire dalle comunità locali per poi giungere alle istituzioni centrali, favorendo incontri tra cultura e università, professionisti e aziende.

Non è possibile fare economia ecologica e circolare se non si mettono insieme tutti gli attori. Ad esempio, modelli di bussines veramente circolari possono essere creati considerando le interazioni con gli attori esterni come la catena di approviggionamento. Anche i cittadini ed i turisti devono essere coinvolti in un percorso di sostenibilità nel rispetto dei luoghi che visitano e abitano.
Il turismo sostenibile non è fatto solo di flussi di materia ed energia ma è anche mostrare tutta la bellezza che abbiamo.

Tutti gli attori devono essere messi nelle condizioni di condividere in rete le buone pratiche che già funzionano e la politica deve dare supporto alle realtà virtuose, prevedendo premialità riconosciute in base ad un approccio sistemico.

Il nuovo Governo si sta muovendo verso la giusta direzione portando avanti il “Green new deal” in maniera trasversale, principalmente attraverso il Ministero dello Sviluppo Economico guidato da Stefano Patuanelli e dell’Ambiente con Sergio Costa. Anche la Ricerca farà la sua parte con Lorenzo Fioramonti.

Il mondo sta andando nella direzione della sostenibilità. Dobbiamo essere al fianco delle nostre imprese ad andare nella medesima direzione per essere competitive a livello internazionale.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *